www.patriziaprestipino.it

Dal Corriere della sera 26-02-2009

«Roma, pacco viveri per i meno abbienti»
Ma è un bluff. In 100 attendono invano
I cittadini del Municipio XII contro l'assessore  Gesualdi: ci ha convocati e non si è presentata. Il Pd: vergogna
Gemma Gesualdi
ROMA- Hanno atteso invano la distribuzione di un pacco
viveri «per i meno abbienti». Ma non è arrivato nulla e nessuno. Rabbia
venerdì mattina per circa cento cittadini del municipio XII
(Cecchignola-Torrino) convocati - sostengono - dagli inviti
dell'assessore alle politiche sociali del municipio, Gemma Gesualdi.
«Ci hanno detto di venire qui - spiega Angela - ma poi non si sono
presentati. È una cosa assurda». Anche Alessia, giovane mamma, ha
chiesto un permesso al lavoro per prendere il pacco: «L'assessorato
alle politiche sociali del municipio ci ha fatto venire qui oggi ma
suona come una presa in giro». Pronta la replica dell'assessore Gemma
Gesualdi: «Non è stato il municipio ad organizzare la cosa ma la
Fondazione del cuore». I cittadini tuttavia dicono di essere stati
convocati dalla segreteria dell'assessore che, lamentano, «non si è mai
presentata nemmeno per chiederci scusa». «Io e il presidente del
Municipio, e tutto il municipio non c'entriamo nulla» ribadisce la
Gesualdi. L'associazione che avrebbe dovuto distribuire i pacchi
viveri, spiega l'assessore, «ci ha chiesto l'aula consiliare del
Municipio e il logistico per la prenotazione e la distribuzione dei
pacchi, cosa che abbiamo fatto. Il nostro coinvolgimento si ferma lì».
La «bagarre - dice Gesualdi - che si è scatenata venerdì mattina e gli
insulti che mi sono arrivati addosso sono assolutamente inutili. La
distribuzione dei pacchi, che dipende solo ed esclusivamente
dall'associazione, avverrà questo pomeriggio».

PD SUL PIEDE DI GUERRA
- I consiglieri del Pd del municipio sono comunque sul piede di guerra:
«L'assessore Gesualdi si deve dimettere». «Quello che è avvenuto oggi -
si legge in una nota del gruppo consiliare Pd del Municipio XII - è
vergognoso: un centinaio di persone in fila dalle 7,30 di questa
mattina per aspettare un pacco di viveri promesso dall'assessorato alle
politiche sociali del Municipio XII che poi non è mai arrivato». «Non
si era mai vista una cosa del genere - prosegue la nota -: tanta povera
gente, cardiopatici, mamme con bambini, invalidi accalcati dentro
l'aula consiliare in attesa dei pacchi promessi dall'assessorato. E
ancora più grave: né il presidente del municipio né l'assessore alle
politiche sociali abbiano avuto il coraggio di presentarsi in aula per
chiarire il grave episodio benchè chiamati più volte dai consiglieri di
maggioranza e opposizione presenti in aula. Verso le 11,30, dopo 4 ore
circa, i cittadini amareggiati e delusi sono andati via».