www.patriziaprestipino.it
21/05/09
Il Messaggero

La denuncia: «Posti solo ai vip e non ai terremotati»

ROMA (21 maggio) - «Mi è dispiaciuto davvero. Ho fatto del mio meglio per trovare due biglietti a due persone che hanno vissuto il dramma del terremoto in Abruzzo e che tentano, fra mille difficoltà, di ritrovare il sorriso, ma mi sono trovata contro un muro di gomma. Ci sono magari i biglietti per i Vip, ma per i terrmotati di Onna no».

Lo sfogo è di Patrizia Prestipino, assessore provinciale allo Sport. La Provincia di Roma ha un campo a Onna, una delle città martoriate dal terremoto. «Con gli ospiti di questo campo - racconta l’assessore Prestipino - è ormai nato un rapporto di amicizia, di affetto. Bene, due persone, due signori di 50 anni che hanno perso i loro cari e le loro case con il sisma, mi avevano chiesto un aiuto. Sono due amanti dello sport, nel senso più bello di questa parola. E mi avevano detto: c’è la finale di Champions League nella tua città, ci piacerebbe potere andare all’Olimpico, assistere a Manchester United-Barcellona. Io, un po’ ingenuamente, ho risposto: non c’è problema, mi darò da fare...».

Il precedente che aveva incoraggiato l’assessore Prestipino era stato quello degli Internazionali di tennis. In quell’occasione, la Federazione si era data da fare per rimediare due posti. «Invece - racconta l’assessore Prestipino - per la Champions non c’è stato nulla da fare. E invece sarebbe stato giusto, anche come gesto di attenzione, riservare qualche posto all’Olimpico a chi ha vissuto un’esperienza così devastante come quella del terremoto».