www.patriziaprestipino.it

Datemi una mano. Anzi due

 22/01/09
Il cagnolino è stato  operato, l'intervento è andato bene: il dottor Destrero ha inserito una placca con viti all'altezza di L7 per stabilizzare la colonna e un fissatore esterno su una tibia esplosa per ricomporre l'arto.
Il cagnolino (un meticcio maschio fulvo) alloggia a Muratella in una stanzetta singola che si chiama P17. E' una ottima sistemazione per lui perchè sta al caldo e nel pulito. Oggi manifestava già i primi segnali di ripresa e cominciava a cercare di alzarsi. Considera che il post operatorio sarà lungo.
Il costo è stato di 563,20 compresa Iva. Chi vuole aiutarci puà fare una donazione utilizzando le seguenti modalità:

- donazione effettuata direttamente presso l'Ufficio Accettazione del canile della Muratella di Roma (via della Magliana 856, aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 17 e il sabato dalle ore 10 alle ore 13) , dove verranno rilasciate apposite ricevute intestate ai donatori riportanti la causale " Fondo donazioni specifico per le spese sanitarie c/o i canili comunali di Roma "

-  donazione sul conto corrente postale dell'AVCPP con la causale " Fondo donazioni specifico per le spese sanitarie c/o i canili comunali di Roma ": c/c postale 94913001 intestato alla Associazione Volontari Canile di Porta Portese, codice IBAN IT 34N0760103200000094913001 
 

-

Sapete quanto ami gli animali tutti.
Tanto più da quando a Natale ho perso la mia cana lilla dopo 15 anni di
convivenza. Vi chiedo aiuto x un cane che ha una storia tristemente semplice
e semplicemente triste: giovane carino educato e pulito è stato abbandonato e
subito ínvestito il giorno della befana sul raccordo.
Chiara, cuore buono, si è fermata tra il traffico indifferente l'ha raccolto
e portato al canile dellla Muratella xchè lo curassero. E ha cercato un
aiuto conoscendo il mio amore x gli animali.
Io ho chiamato subito in canile (matricola 53/09) e mi sono informata.  La
bestiolina ha la tibia frantumata ma è sempre allegra e serena. È operabile
subito e tornerà come nuova ma la Asl non vuole pagare l'operazione come
dovrebbe fare x legge.
Ora non sto qui a chiedere soldi xchè alla fine ci penserò io, se il
problema non si risolve x le vie legittime.. è il minimo che possa fare.
Ma vi chiedo di aiutarmi a trovarle il padrone che merita. dopo la sofferenza fisica anche quella della solitudine non risparmiamoglielo. Spargete voce,
chiedete in giro e trovate la persona giusta..  Però guardate subito la foto
in allegato xchè vi innamorerete di quel musetto agrodolce.
Grazie x quello che farete. Di QUORE.
vostra
Patrizia

 14/01/09