www.patriziaprestipino.it
Il circolo Pd del Torrino: una lunga storia d'amore.....e non solo.
Il circolo del torrino è il mio circolo: quello che 9 anni fa ho fondato con un gruppo di amici coraggiosi e desiderosi di cambiare le cose...nasceva sotto i petali della Margherita, all'opposizione del Berlusconi II, ma sotto quei petali si raccoglievano amici dei ds di rifondazione e dei verdi e si divoravano bellissime riunioni di partito e di coalizione..
Allora era colorato di bianco e di giallo e nel giardino c'erano ulivi e limoni e un tavolo di ping pong nuovo di zecca sotto il gazebo, dove amici e compagni, in pausa riunione, si sfidavano all'ultimo vot..pardon punto...
Qui sono passati Rutelli Veltroni Franceschini Angius e tanti amministratori, a raccontare alla nostra gente le loro idee e la loro politica. Chi convincendo molto. Chi un po' meno.
Poi e' arrivato il PD con il suo popolo delle primarie, prima allegro e fiducioso, poi sempre più inkazzato, ma sempre ordinatamente in fila.. e le pareti le ho colorate di rosso bianco e verde x ospitare convegni mozioni ed emozioni congressuali...

Litigi sorrisi battute confronti e scontri scorrevano vivaci e veloci, fino al trauma, tanto doloroso, del tradimento di uno di noi. Tanto più accentuato dal crescente senso di paura delusione e smarrimento che mano a mano attanagliava la nostra comunità; e dall'attesa imbarazzante della giustizia umana, laddove quella delle nostre coscienze si era già espressa..
E l'ulivo, ahimè,nel frattempo seccava insieme al limone, ma una splendida mimosa campeggia ora al centro del prato..(segnale arboreo e basta??)
Non perdetevi tutto questo. Di iscriversi qui, al circolo del torrino, ne vale la pena davvero: qui convivono 10 anni di storia: bella e meno bella, comunque vera, che hanno solo voglia di raccontarsi.
E il tavolo da pingpong è sempre lì, sotto il gazebo, solo un po' arruginito, in attesa di nuove sfide, appassionanti, tra amici e compagni. Quelle di sempre......
21/04/10

I COMMENTI

Cara Patty, premesso che la lettera che hai scritto è molto bella e scritta con il quore.
Già il tuo circolo creato e voluto da Te!!! Un circolo dove entrando per la prima volta si ha la sensazione di stare dentro una casa come una famiglia. Già entrando lo si vede con quale cura è stato arredato tra i colori vivaci e quelle poltrone comodissime e accoglienti. E’ quel circolo dove si fa politica con la “P” maiuscola dove si viene coinvolti a far parte di quel mondo un po’ chiuso che è la politica. E’ merito tuo che sai coinvolgere perché hai portato l’esperienza di insegnante che dialoga con gli alunni portando in politica questa esperienza mettendola al servizio della stessa creando quel dialogo con i cittadini.Questo ti ha permesso di creare  una sorta di comunità.
Io ho un bellissimo ricordo per l’esperienza che ho passato stando un giorno intero per le elezioni dei giovani PD. Giornata molto bella e ho avuto modo persino di rileggere il libro “Il cquore nel Palazzo”.
E’ anche il circolo macchiato che ti ha lasciato una ferita! Primo perché in questa vicenda il PD ti ha lasciato sola e soprattutto una dirigente Dona del PD. Secondo perché credo sia una ferita che colpisce la Donna Patrizia Prestipino che è sempre stata in prima linea sulle battaglie contro la violenza sulle donne un esempio è la campagna  “Potrebbe essere tua figlia”.