www.patriziaprestipino.it
botticelle 0/07/08
Botticelle nel centro inquinato e afoso di roma. Una tradizione da salvare o una barbarie da abolire?


Inviatemi i vostri commenti a info@patriziaprestipino.it




Rassegna Stampa


> 22/07/08 Botticelle, basta con la barbarie. Il Messaggero
> 22/07/08 Botticelle irregolari, tolleranza zero. Il Corriere della Sera

> 21/07/08 BOTTICELLE, PRESTIPINO: "ASSURDO TOLLERARE ABUSI"
>
19/07/08«Le botticelle? Spostiamole in ville e parchi»Il Messaggero
> 09/07/08 I cavalli soffrono troppo, a rischio le botticelle. Libero Roma
> 09/07/08 Botticelle, soltanto nei parchi. La Repubblica
> 24/07/07 Botticelle in marcia verso le nuove regole. Il Messaggero

   

I COMMENTI

Per quanto riguarda lo spostamento di percorrenza delle botticelle verso Le ville parco di Roma sono perfettamente d'accordo con te. Una bella mossa per quei poveri animali  " ma bisogna vedere che cosa nè pensano I vetturini ????Potrebbero non essere d'accordo sui nuovi itinerari, facendo conto sullo Straniero che è intenzionato a vedere I MONUMENTI di Roma e non (Le ville o parchi).

Gli animali sono un bene prezioso e vanno tutelati, non dobbiamo permettere che soffrano per il nostro egoismo.
Aiutiamoli a vivere meglio.
Grazie per il suo impegno. M.

Bravissima! Letto articolo. Siamo tutti con te in questa battaglia. . .Ogni giorno ci sono lettere ai giornali di cittadini come me che si disperano a vedere i poveri cavalli arrancare. .a presto. F.

L' idea è geniale intanto perché è la più equilibrata poiché salvando la tradizione risolvi anche un problema di civiltà per uomo e per cavallo brava vai avanti senza indugi hai fatto centro ho fatto leggere lo articolo a mia moglie ed è rimasta entusiasta della tua proposta sei forte pat

Ciao Patrizia ho letto ora l'articolo sono d'accordo con te quei poveri cavalli mentre girano x Roma nel traffico esprimono tanta sofferenza e giusto portarli nel verde . Ciao G.

Non l'ho letto ma sappi che quando si tratta di protezione animali hai in me un alleato. D'altra parte casa mia è uno zoo ... (tre gatti, una tartaruga e l'acquario tropicale).

L'ho già letto! Battaglia di civiltà. BRAVISSIMA! Sei sempre tu! Sono molto contento. M

Anche x questa battaglia io sarò al tuo fianco. sempre.

Brava Pat, sei sempre la più realista, la più vera. Insisti sui parchi. E' veramente la soluzione migliore. Se posso fare qualcosa, come cittadina, come associazione, fammelo sapere. G

ciao Pat,ho letto l'articolo;condivido la proposta che hai lanciato! Fin da ragazzo immaginavo le "botticelle"nei parchi e solo transito nelle isole pedonali.Perfino oltre il CentroStorico potrebbe svolgere anche un alternativa al traffico lungo percorsi/scorciatoie nei parchi periferici. Vai avanti! Quello dei "vetturini" è uno scandalo! Baci.

Ciao ottima proposta passato ora a P za spagna pipì a go go e cavalli si Sfiancano a presto

Sono daccordo con te, ma ci saranno clienti interessati ad un (costoso) giro nel verde cittadino?

Brava. Effettivamente i cavalli così come sono trattati fanno pena e non sono una bella immagine per roma ma sono romantici e costituiscono un pezzo della storia della capitale. L'idea di utilizzarli nei parchi è buona ma devi garantire un equivalente introito ai vetturini altrimenti si crea un problema di occupazione è comunque un mestiere antico e in estinzione, mantieni comunque in essere il servizio collegandolo a circuiti turistici in essere G

Cara Patrizia ho letto la tua intervista sul messaggero. Sono d'accordo nel rivedere la situazione delle botticelle che deve trovare una piu coerente collocazione con la nuova realta'cittadina. Buon lavoro.

Concordo pienamente, sebbene ciò comporti un minor introito per i vetturini. Sei sempre grande e ben documentata. N.


Cara Patrizia,

volevamo esprimere la nostra contentezza per averti incontrato sul nostro
cammino politico.
Per dei come noi ragazzi che si trovano su un percorso di impegno civico, è
importante confrontarsi con delle persone che prestino loro ascolto e
manifestino il loro appoggio.

Abbiamo letto l'articolo di ieri sul Messaggero relativo al tuo impegno
insieme a Carla Rocchi in difesa degli animali. Abbiamo conosciuto Carla in
piena campagna elettorale, sostenendola con il nostro voto.
Ci sembra che la tua idea di spostare le "botticelle"  nei parchi possa
essere una soluzione "attraente" dal punto di vista  turistico e, allo
stesso tempo, una salvaguardia per i cavalli.
Saremmo felici se potessimo venirti a trovare in Provincia uno di questi
giorni.

 

Cara Patrizia,
ho letto articolo su Messaggero…. bella intuizione spero che tu riesca a portarla avanti….
X loro vale la pena lottare…ciao

Ho letto l' articolo sul Messaggero di sabato scorso riguardo le
> Botticelle romane. Mi trovo d'accordo con Te perchè le Botticelle e
> aggiungo i sampietrini e le feste rionali appartengono alla tradizione
> romana e vanno salvaguardate. Però oggi le Botticelle non possono
> convivere in un traffico caotico e costringere i cavalli a tirare le
> carrozze nelle ore più calde.
> Conoscendo il Tuo amore per gli animali trovo lodevole la Tua proposta di
> trsferire le Botticelle nei grandi parchi,  però Roma perde qualcosa che
> la caratterizza e  penso che bisogna conservare questa tradizione. Quindi
> fermo restando la Tua iniziativa si potrebbe regolamentare meglio il
> servizio come hanno fatto altre metropoli,  per esempio fissando i
> percorsi ed i luoghi che maggiormente  richiede il turista e limitare  le
> corse   solo nelle ore serali in modo da evitare l'affaticamente dei
> cavalli  e lasciare  ai turisti la possibilità di ammirare le bellezze di
> Roma,  perchè  una passeggiata  in carrozzella di notte è affascinante  e
> romantica!



Per quanto riguarda lo spostamento di percorrenza delle botticelle verso Le ville parco di Roma sono perfettamente d'accordo con te. Una bella mossa per quei poveri animali  " ma bisogna vedere che cosa nè pensano I vetturini ????Potrebbero non essere d'accordo sui nuovi itinerari, facendo conto sullo Straniero che è intenzionato a vedere I MONUMENTI di Roma e non (Le ville o parchi).

Cara Assessore,
ho  letto sabato scorso (19 luglio) la Tua completa e propositiva
intervista sulle "botticelle" romane pubblicata da "Il Messaggero". Sono
d'accordo sulle Tue proposte, indirizzate al neo Sindaco  di Roma,di
spostarle nelle ville e nei parchi, anche  per eliminare il "martirio"
quotidiano cui sono sottoposti i cavalli. Per sviluppare il turismo nella
Capitale ,nella Provincia e nel Lazio il Tuo Assessorato potrà essere il
punto focale e sinergico per proporre nuove iniziative , d'intesa con le
Istituzioni interessate.
-Per esempio, la pista ciclabile MONTANA più lunga d'Italia, che si snoda
dalla pianura di  Paliano fino ai suggestivi scenari  montani di Piglio,
Acuto e Fiuggi non mi sembra molto conosciuta nell'hinterland della
provincia di Roma confinante con quella di  Frosinone.
-I noti problemi della viabilità e della sicurezza stradale , in parte
affrontati e in via di soluzione nelle zone a sud di Roma Sud,  con le
rilevanti  opere in corso sulla  Laurentina e con quelle da completare per
l'Ardeatina ,migliorerammo senz'altro anche la mobilità turistica.
- Nel tratto tratto che costeggia il santuario del Divino Amore sarà
necessario intevenire con urgenza per garantire , con adeguata segnaletica e
strisce, gli attraversamenti stradali dei pedoni e degli automoblisti nei
vari pericolisi incroci, almeno per accedere alla contigua sede ASL ed
ovviamente , per fini turistici.
Grato per la sempre cortese attenzione, auguro buon lavoro ed  anche buone e
meritate ferie.


Gentile Prestipino,
in relazione alle botticelle mi rammarica sapere che ancora ci sono
persone che si domandano cosa fare.
La sua posizione mi sembra una mediazione per salvare, come si suol
dire, sia la capra che i cavoli.
Sicuramente limitare il percorso delle botticelle dentro parchi
cittadini darebbe, forse un po' di respiro ai cavalli ma per quale
ragione non si prende in considerazione il loro diritto di essere
animali e non oggetti? Cosa penserebbe se le imponessero di lavorare 18
ore al giorno senza tutela, senza pensione, senza diritti ma in
compenso le concedessero un ventilatore per il caldo? Lei direbbe che è
meglio di niente?????
Perché al posto dei cavalli non ci si mettono i vetturini e provano
di persona cosa vuol dire trainare carretto, conducente e, quando dice
bene altre due persone?
Sono abbastanza sicura, tra l'altro, che se questi sfruttatori
dovessero abbandonare questo tipo di lavoro, per recuperare un po' di
soldi manderebbero il loro "amato" cavallo al macello e forse il
prevenire questa loro fine e tutelare una serena vecchiaia a delle
povere bestie potrebbe essere un buon motivo per battersi non solo
politicamente ma anche e soprattutto eticamente.
Lei chiede un commento. Che dire? l'essere umano è il più crudele
degli animali e fino a quando non imparerà a rispettare la vita in ogni
suo aspetto non credo ci possa essere evoluzione, intesa in tutti i
sensi.
Faccio parte di un gruppo di animalisti vegani che spera tanto di
trovare un portabandiera tra i politici che si faccia vero portavoce
della sofferenza di queste creature ma per salvaguardare loro e non per
mettere insieme un numero di voti che gli/le permetta di continuare la
propria carriera politica.
Grazie per lo sfogo.

> Cara Patrizia
> Sì, sono anch'io per l'eliminazione dei cavalli dal centro della città,
> prima di tutto per quei poveri animali costretti a vivere e lavorare in un
> ambiente a loro ostile e poi anche per il problema delle deiezioni
> maleodoranti. Spero si possa realizzare la tua proposta di spostarli nei
> parchi.